spacer.png, 0 kB

   
 
 
     
spacer.png, 0 kB
Home arrow Rassegna Stampa arrow Venezia-Mestre, Vallenari bis a 4 corsie.
Venezia-Mestre, Vallenari bis a 4 corsie. PDF Stampa E-mail
venerdì 14 dicembre 2007
(IL GAZZETTINO.IT) Venezia-Mestre. (m.d.) Per la prima volta nella storia di questa città, si faranno prima le opere di urbanizzazione e poi si costruiranno le case. Questa, almeno, è l'intenzione del Comune, deciso ad accelerare gli interventi sul futuro Peep del Pertini 2.Ieri mattina l'assessore ai Lavori pubblici del Comune, Sandro Simionato, ha illustrato in Commissione Lavori pubblici il piano di interventi sulla Vallenari bis, la strada che collegherà Favaro a via Sansovino. La Commissione ha licenziato la prima parte del progetto, da via Monte Celo alla 14 bis, ma ha discusso anche sul resto della Vallenari bis, in particolare sul tratto che scavalcherà l'Osellino. Si tratta di questo. Via Sansovino in teoria proseguirà dritta verso nord, attraversando l'Osellino, tagliando giù per i campi e poi collegandosi a via Bissuola, via delle Messi - aula bunker - e via Vallenari. Ora, da via Monte Celo alla 14 bis c'è poco da discutere. Si sa che sarà ad una corsia e che, arrivata all'altezza della 14 bis proseguirà in piano mentre la 14 bis andrà in tunnel. Dopo aver scavalcato via Martiri della libertà, però, la strada può diventare a due corsie per senso di marcia. Ha senso? Sandro Simionato ha spiegato che anche da questo punto di vista l'occasione è storica perchè si potrebbe progettare una strada fatta apposta per i mezzi pubblici. Vuol dire - spiega Simionato - progettare già la strada a doppia corsia, ma riservandone una al bus - o al tram. Nascerebbe dunque la prima strada concepita per i mezzi pubblici - più pista ciclabile, ovviamente. Ma il problema vero - secondo il presidente della Commissione comunale Lavori pubblici, Fabio Toffanin - è trovare il modo perchè sia una strada ad uso dei soli residenti. La vera sfida infatti, secondo Toffanin è iniziare a costruire strade pensate per i quartieri. Teniamo presente che il nuovo insediamento è praticamente un nuovo quartiere. Stiamo parlando di un insediamento almeno 3 mila anime. Che abiteranno le mille nuove case a prezzi convenzionati che sorgeranno nella zona Bissuola-Pertini. Si tratta del più colossale intervento edilizio mai fatto a Mestre. In tutto si costruirà per un totale di oltre 300 mila metri cubi, per un numero di abitanti virtuale di 2.432. Il numero è virtuale nel senso che serve a calcolare gli standard di urbanizzazione, ma va aumentato almeno del 20 per cento. Il primo intervento a partire è quello dell'Immobiliare veneziana. L'Ive nella zona Pertini costruisce alloggi per 273 abitanti virtuali. E' il primo mattone dell'operazione social housing voluta dal presidente di Ive, Ezio Micelli il quale punta ad avere «case che abbiano prezzi umani, non da speculazione. E che siano costruite anche bene, con la bioarchitettura, il recupero dell'energia.» Il Comune, con l'Ive e con l'edilizia convenzionata, è intenzionato a calmierare il mercato impazzito del mattone. Settemila famiglie del comune di Venezia hanno bisogno di una casa a prezzi umani e una ricerca del Coses dice che si tratta soprattutto di giovani coppie, precari del mondo del lavoro, assunti con stipendi bassi, gente che rischia di non riuscire mai ad avere un tetto sulla testa tutto loro, sicuro. Ecco perchè il Comune cerca di correre sulla strada delle costruzione di case ad edilizia convenzionata e cioè a prezzi mediamente inferiori del 30 per cento a quelli di mercato. Funziona con il fatto che il Comune mette a disposizione i terreni, i privati costruiscono e vendono a prezzi concordati. Ma il nuovo Peep della Bissuola dovrà fare i conti non solo con la viabilità, ma anche con l'interramento dei due elettrodotti che vanno da viale Vespucci fino a Favaro. L'interramento rientra nel costo complessivo della Vallenari Bis, che è stato stimato in 30 milioni di euro. E adesso, dopo il via libero della Commissione comunale Lavori pubblici, la parola per l'ok definitivo passa al Consiglio comunale.
 
< Prec.   Pros. >
 
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB